1. Managing Director
  2. Managing Director
  3. Managing Director

CANOTTIERI ICHNUSA
la Societá di sport nautici piú antica della Sardegna

​​
​​1891

Delibere e Documenti

  1. Assemblee dei Soci
    2 aprile 2016
​​

​​         Assemblea Ordinaria 2016
        Bilancio consuntivo 2015

Il Presidente ha presentato il bilancio di gestione (piú correttamente, il rendiconto di cassa) della Societá per l’anno 2015. Dopo i chiarimenti del Presidente del Collegio dei Revisori dei conti sulla validità della forma del documento contabile, il Presidente ha fatto notare che il bilancio mostrava uno sforamento delle uscite rispetto alle previsioni in quasi tutte le voci. In particolare, il presidente ha chiarito che il significativo sforamento delle previsioni per l’attività sportiva è stato causato in massima parte dalla forte riduzione dei contributi pubblici. Un contribuito allo sforamento è stato dovuto anche a un aumento delle spese per le trasferte delle squadre di canoa-polo. Il Consiglio Direttivo, anche per garantire la continuità dei campionati nazionali a cui partecipano le squadre della Canottieri, ha provveduto alla copertura delle voci in sofferenza  sia trasferendo le risorse previste per le manutenzioni.sia rimandando all'esercizio 2016 il previsto acquisto di alcuni beni e servizi, cosí da portare il bilancio in pareggio. Non essendoci state altre osservazioni, il bilancio è stato messo in votazione ed approvato dall’Assemblea.

Bilancio di previsione 2016

Il presidente ha esposto il Bilancio Preventivo, mettendo bene in luce le componenti delle entrate e delle uscite. In particolare, ha mostrato che le voci maggiori di entrata, in parti uguali, sono dovute alle quote sociali e alle quote degli ormeggi, mentre le maggiori uscite sono rappresentate dalle spese per l'attivitá sportiva, seguite dalle spese per il personale, suddivise queste ultime tra i compensi per il personale dipendente e quelli per allenatori e istruttori. Una quota adeguata di risorse é stata inoltre assegnata alla manutenzione straordinaria del pontile per la sostituzione di due elemnti ormai deteriorati. Vigna ha poi illustrato il calendario delle manifestazioni sportive organizzate dalla Società per il 2016. Riguardo alle entrate, alcuni Soci hanno sollecitato il Consiglio ad attivarsi per trovare dei contributi da eventuali sponsors; ma il Presidente ha fatto notare che occorre prima lavorare per organizzare manifestazioni sportive che abbiano sufficiente visibilità da poter attrarre gli sponsor.  A questo proposito ha comunicato che la Regione Sardegna ha accolto la proposta della Società di inserire tra le manifestazioni sportive di interesse regionale del prossimo triennio una regata internazionale intorno alla Sardegna organizzata dalla Canottieri. Per tre anni quindi la Societá si aspetta un sostanzioso contributo finanziario. L’Assemblea ha quindi approvato il bilancio preventivo senza ulteriori osservazioni. Il presidente ha poi rinviato alle 15.30 del pomeriggio l’Assemblea Straordinaria.


Assemblea Straordinaria


​Proposta di modifica dello Statuto Sociale.

Dopo la verifica del numero legale (2/3 degli aventi diritto al voto) l’Assemblea Straordinaria si è aperta con una breve introduzione del Presidente il quale ha spiegato la opportunità di aggiornare il nostro Statuto per poi dare la parola al Socio Consigliere Zvani Rossetti.  Rossetti preliminarmente ha informato l’Assemblea che la proposta è stata il frutto di un lungo lavoro di riflessione durato mesi che ha coinvolto i Consiglieri, componenti dei Collegi dei Revisori e dei Probi Viri e altri Soci.  Quindi ha illustrato, articolo per articolo, le modifiche proposte. Al termine della relazione, il Socio Sergio Lai prende la parola per esprimere apprezzamento per il lavoro svolto e dichiarare di non condividere le modifiche proposte all’art. 11 (soppressione delle deleghe), e la estensione della durata del mandato degli organi collegiali a quattro anni, proponendo di lasciarla immutata. Anche qualche Socio ha espresso delle perplessità su questo punto, ma non é stata presentata nessuna proposta organica.  Rossetti ha fatto presente che ogni modifica doveva essere coerente e organica rispetto al resto dello Statuto dichiarando che, anche se si potrebbe ammettere una sola delega per le Assemblee Ordinaria e Straordinaria, a suo parere non poteva essere accettabile alcuna delega per le votazioni nell’Assemblea elettiva.  A questo proposito ha accennato ad una possibile modifica dell’art. 47 che potrebbe prevedere una estensione nel tempo delle votazioni per l’elezione degli Organi Sociali. Non essendoci però alcuna proposta e alcuno iscritto a parlare, il Presidente ha messo in votazione, articolo per articolo, la proposta presentata. La votazione per alzata di mano sull’art. 11 (abolizione delle deleghe) non ha ottenuto la maggioranza qualificata dei 3/5 dei voti legittimati e si è passati direttamente al successivo articolo (pubblicitá delle candidature), che è stato approvato.  A questo punto il Presidente riconosce di aver commesso l’errore di non aver conteggiato i voti dei contrari e degli astenuti, al fine del controllo del numero legale, una verifica essenziale  nelle votazioni che richiedono una maggioranza qualificata. Per correggere l’errore, ha chiesto all’Assemblea di esprimere il voto dei contrari alla votazione precedente, ma questo ha suscitato la reazione inconsulta e verbalmente scomposta di alcuni Soci,  lamentatisi della gestione dell’Assemblea, affermando che la richiesta di verifica del voto da parte del Presidente era inaccettabile e che la votazione era ormai chiusa. Poiché non é stato possibile ricomporre la situazione, il Presidente ha chiuso l’Assemblea, aggiornandola a breve scadenza.
         Modifica regolamento Sociale 2017
 
         Il Consiglio Direttivo ha deliberato sul nuovo regolamento sociale. Il nuovo regolamento è consultabile clicando QUI